By

cactus settembreLe hanno annunciate con le code d’auto verso Jesolo, Venezia assediata dai turisti, voli aerei in ritardo e i primi incidenti per le notti brave dei ragazzi. Motivi conosciuti, come l’assalto al meteo e gli annunci del caldo assassino in agguato. Intanto, l’estate ha fatto il suo ingresso. Lieve. Le zanzare e le rane si trastullano nelle sere baciate da lunghi tramonti. Le pesche e le angurie, sui banchi, invitano a gustare le primizie di stagione anche se hanno sofferto per il poco sole…Gli zainetti sono stati riposti fino alla prossima campanella di inizio scuola. Finalmente qualche giorno di ferie, meritate, per tutti.

Viaggi o non viaggi, l’importante è staccare. Domenica, pedalavo da via Pertini verso viale San Marco attraverso il parco Zorzetto. C’era la quiete festiva, la bolla silenziosa dei meriggi caldi interrotti solo dal frinire delle cicale. Nel mio andare senza fretta, godevo dell’ombra corposa delle fronde quando un incontro mi ha fatto incantare: un vecchio plaid a quadri disteso sull’erba, un’anziana signora in carrozzella con un cappellino a fiori, thermos, tartine, vassoio di dolcetti. Cinque donne sedute in cerchio con le loro gonne leggere, ventagli e racconti che le facevano sorridere. Si erano spostate, forse, duecento metri dalle loro abitazioni di persone accudite, di persone che accudiscono, di amiche e vicine… Eppure nei loro sguardi, nelle risa, nei cibi preparati che passavano di mano in mano, c’era il sollievo di un’astronave fatta da un tappeto verde e dall’ombra fresca degli alberi… Con quell’immagine di contentezza, fatta di briciole, ho ripreso a pedalare con più leggerezza.

 

Monique Pistolato, nasce a Parigi da genitori veneziani. E’ una scrittrice di narrativa. Ha pubblicato le raccolte di racconti: BUM BUM, edizioni la meridiana, 2004; Un’altra stanza in laguna, ibis, 2005; Un tempo necessario, edizioni la meridiana, 2007. Sempre con la valigia pronta, naturalmente scrive di viaggi. Con Venezia guida alla città invisibile. Dieci itinerari insoliti e curiosi per calli e canali, ibis, 2010, coniuga l’affetto per la sua città alla narrazione. Fresco di stampa La carta non è impaziente. Lettura e scrittura: piccole forme di eternità, ibis, 2012. Vive e lavora a Venezia. Per saperne di più www.moniquepistolato.it